Taste Hunter&Smart Wine + Chief Content Officer

RITORNO DAL FUTURO
“LE CAPSULE DEL TEMPO”

 

Il Grande Visionario Antonio Ferrari

Cari amici di VIPLANDIA…..quella che stiamo per raccontare è il primo racconto di una lunga serie come su NETFLIX che descrive la vita, le opere e le “Capsule” di un grande uomo ambasciatore internazionale del vino italiano e che ha saputo creare col suo brand un alone mistico e misterioso che ci regala nel tempo eccellenze definite dalla critica internazionale tra i migliori 100 vini del Mondo! Antonio Ferrari era figlio di contadini, nato e cresciuto in un paese dalla radicata tradizione vinicola. In quella terra di confine tra Piemonte e Lombardia nacque nel 1913 a Galliate in provincia di Novara dove visse sino alla sua morte avvenuta nel nel 2003. La sua è la storia di un uomo al quale la natura ha donato un grandissimo intuito, intelligenza e uno splendido palato di un uomo autodidatta in campo enologico che ha dedicato la vita a fare vini ma come un Ulisse ammalliato, attratto dal miraggio di una sirena, la Puglia che produceva quei straordinari mosti che si usavano in Piemonte per tagliare il vino locale per dargli carattere e sapore come diceva Antonio. Antonio non voleva tagliare il vino e voleva dimostrare che da quelle uve meravigliose del sud se sapientemente usate poteva dar vita un vino maestoso e vincere una personale scommessa. Uomo generoso, benvoluto da tutti, che amava girare in bici, nuotare, suonare il violino, Antonio era un uomo che amava la moglie Teresina e la sua cucina e dedicava il suo tempo con dedizione e passione per le vigne centenarie, quelle che affondano le radici nel ventre sapido della terra della meravigliosa Puglia! Erano tempo cui avrebbe potuto facilmente arricchirsi perchè i vigneti costavano poche lire ma di terra non ne ha mai voluta comprare. Anche perchè un terreno avrebbe significato ancorarsi ad un vigneto, che per quanto eccezionale poteva in certe annate dare uve senza personalità.
Lui invece come un rabdomante se ne andava in giro a scegliere costantemente l’uva migliore. Aveva abituato i contadini che avevano le vigne piú belle già allora a diradare i grappoli e a non concimare per far esprimere il vino in modo piuù assolutamente naturale. A loro compensava la resa inferiore pagando anche il doppio e in contanti e in cambio i contadini avevano il piacere di vendere ad Antonio il migliore frutto delle loro vigne. Antonio Ferrari era un uomo che vendeva i suoi vini alle famiglie di Galliate alla locale Casa del Popolo a prezzi estremamente popolari vecchi di vent’anni al prezzo di vino da tavola. E’ la storia di un idealista e visionario che nella sua lunga carriera vinicola ha scelto con conoscenza ed intuizione quattro vini per farli invecchiare dai quaranta ai settanta anni. Primitivi tra i primitivi erano la sua scommessa, il suo sogno, la sua solitudine, la sua spiritualità.

Il 49…la bellissima etichetta

Un artigiano può dominare la tecnica, replicare l’esistente ma la sua opera fatica a sfiorare l’anima e ad emozionare. Antonio con metodo induttivo ha appreso le tecniche senza farsi dominare e ha cercato riuscendoci di trasmettere al vino la pienezza simbolica del suo essere. Per questo i suoi vini emozionano e si conservano nel colore nel panorama di sapori ricca nella misticanza di aromi riflesso dell’intimità profonda dell’artefice e la bellezza antica e primitiva della terra d’origine. Quasi si specchiano nel mare rubino dei suoi primitivi le onde dello mar Ionio e le vigne affacciate sul mare.
Come si avverte in questi vini così vivi, generosi e passionali, la generosità di Antonio e le sue forti, schiette e vive passioni. Questo tesoro giace ora tra le braccia protettive di suo figlio Umberto dormiente e pronto per farsi conoscere al mondo.

..l’antica bottaia! un forziere inestimabile!

Quello che vi racconto in questo capitolo è il primo vino descritto come Il 49 – DELLA CAPSULA DEL TEMPO n° 41! Incredibile descrivere come sia ancora fresco e vivo. Il suo gusto ha un andamento sinusoidale e sboccia immediato, poi scende, sembra che valga meno, e poi si rialza ed esplode nuovamente. Abitualmente suggerisco conservarli in cantina e di degustare questi grandi vini a 12/14 gradi in modo tale che poi riscaldandosi arrivano a temperatura ambiente si avverte tutta la piacevolezza della trasformazione che segue una vera metamorfosi dei sensi. Non sono vini stabilizzati irrigiditi in un gusto ben preciso. Essi sono vini vivi, in continua evoluzione che regalano nel bere inusuali e strabilianti sensazioni che arricchiscono sia culturalmente che mentalmente inaspettati ed uniche sensazioni!

La personalità de “Il 49” di Antonio Ferrari
Nasce da uve Primitivo nella zona di Torricella
Anno di produzione: 1949
Grado Alcolico: 14.62% vol.
Ha un’acidità volatile di 0.61
“Il 49” è il primo vino che fece meditare Antonio Ferrari .
Difficile non usare superlativi o la parola “meditabondo” per descrivere i vini rari, ineffabili, fiabeschi di Antonio Ferrari. Sono vini irrazionalmente splendidi. Nel bicchiere, questo ’49 Il Barone, Primitivo monovarietale, si presenta con un rubino nerastro che brilla con riflessi granati. È sorprendentemente fresco. La setosità melliflua è tagliata con mandorla amara, rendendolo un vino che vorrai sorseggiare con calma.
Sensazioni: 59 anni di vita ed ancora così vivo, vispo, schietto, voglioso di farsi ascoltare…pulito, viscoso con glicerina ancora morbidi, inebriante, suadente, intrigante, fine e aggressivo al tempo stesso! Note di tamarindo, tarassaco, vaniglia, cacao, cioccolato, goudron e catrame caldo, spezie dolci e aromi balsamici si susseguono e rincorrono in frenetica ascesa per lasciare spazio ad un tratto al ricordo limpido ed inequivocabile del profumo delle grosse e profumate ciliegie dell’Etna.

Certificato del 1949

Documento considerato l’atto di nascita del “49 di Antonio Ferrari”

www.ferrarivinirari.com ferrari.exclusivewines@gmail.com

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.