Tenuta di Trecciano e  Chianti Colli Senesi Riserva DOCG  TERRA ROSSA

Tenuta di Trecciano e Chianti Colli Senesi Riserva DOCG TERRA ROSSA

Conoscere il territorio attraverso il Vino , Cultura del Vino , Curiosità sul Vino , Degustazione Vini , Tipi di Vino 🕔novembre 10, 2017 0 commenti

Vicino a Siena , nella zona della Montagnola Senese ho scoperto una tenuta che produce un ottimo Chianti. Il viaggio era di piacere, un fine settimana a spasso senza meta tra la meravigliosa campagna Senese. Arrivare alla tenuta di Trecciano è stata un’esperienza visiva ed emozionale.  Viaggiare attraversando la campagna Toscana, osservare i colori e le morbide linee della natura è sempre speciale in questa meravigliosa terra. I profumi della colline della Montagnola Senese sono inconfondibili.

L’ingresso alla cantina è quanto di più classico ci sia.

Una sfilata di pennacchi verdi schierata ad indicarti la direzione ti conduce a destinazione

.              

Questo è il luogo che custodisce uno dei migliori rossi mai provati e cioè il Terra Rossa Chianti Colli Senesi Riserva DOCG

Ottenuto da uve Sangiovese la cui vendemmia avviene manualmente per poi  passare alla diraspatura e pigiatura ed alla fermentazione in acciaio per circa  15 giorni a temperatura controllata di 28-30°.

Per ottimizzare la fase di estrazione si procede con la macerazione del mosto sulle vinacce per altri 10 giorni.

La fase di affinamento avviene in  botti di rovere di Slavonia da 25 Hl per almeno 18 mesi e le loro proprietà si arricchiscono  con il legno  che  permette maggiori cessioni di  aromi .  Affronta poi l’ultimo passaggio prima di entrare sul mercato, l’affinamento in bottiglia per una durata non inferiore ai 4 mesi.

Questo eccezionale Chianti si presenta alla vista con un colore rosso cupo tendente al granato e dal profumo di spezie e piccoli frutti di bosco, confettura di prugne, ciliegia matura, cioccolato, rabarbaro, dalla struttura importante, elegante e vellutato.

La tenuta di Trecciano descrive il Terra Rossa perfettamente; “Corpo voluminoso che, unito a una verve acida puntuale, dona sapore e grande agilità di beva al vino. E’ un rosso ricco, ancora fresco e morbidamente tannico, non privo anche di complessità sul finale” sintetizzando benissimo la beva di questo vino.

Io ho degustato un 2013 e devo riconoscere che è stata una fantastica annata.

Accompagna benissimo i piatti della cucina tradizionale Toscana prima su tutte la carne rossa e gli arrosti.   Se capitate da quelle parti o voleste provare un’esperienza sensoriale particolare fate una visita alla cantina della Tenuta di Trecciano. Ne rimarrete catturati !!

 

 

Informazioni sull'autore

Chi ha scritto questo articolo

Claudio Bologna

Amante della cultura del buon bere e del buon cibo che trova in Italia la sua massima espressione. Assaggiatore ONAV e amante delle piccole realtà enologiche che creano perle di gusto.

Visualizza altri articoli

Scrivi un Commento

Unisciti alla conversazione

Club del Vino
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: