Taste Hunter - Wine Blogger

Maeli

VIP  Eccellenza del Moscato Giallo

Cari miei amici di avventura… quella che vi racconto in questo Speciale VIP è la storia o meglio dire di una favola di Cenerentola che dai panni di ex finalista di Miss Italia e concorrente a Miss Universo si è trasformata magnificamente in Donna del Vino ma con quel fascino in più che contraddistingue una principessa! Questa favola mi lascia entusiasta perchè segue la continua ricchezza di gusti e nuove sensazioni unici per identità ed aspetti che questa l’Italia in assoluto per conformità del territorio ti regala! Vi racconterò della MAELI azienda immersa nell’area vulcanica dei Colli Euganei condotta dalla giovane ed emergente Elisa Dilavanzo nella riscoperta e nella valorizzazione del Moscato Giallo e nella produzione di vino di alta qualità.

 

Ricco di storia e leggende è un territorio che da qualche tempo si distingue per grandissimi vini a partire dal fiore d’Arancio continuando con ottimi vini bianchi, rossi e dolci. Composta da 15 comuni per una superficie vitata di circa 4 mila ettari è l’unica Docg dei Colli Euganei del Moscato Giallo Fior d’arancio nome che deriva dal tipico profumo di zagara che caratterizza queste vini nelle diverse declinazioni riconosciuta nel 2011 e che seppe conquistare il poeta Francesco Petrarca che si stabilì qui nel 1370 stregato dalla bellezza e dal fascino del luogo.

Una sfida e una scelta coraggiosa sia per il fatto di portare alla ribalta un vitigno poco blasonato e sia per presentarlo anche sotto forma di bollicina. Oggi la tenacia e l’impegno della giovane donna dà i suoi frutti trasformandosi in una solida e affermata cantina che raccoglie i consensi anche a livello internazionale.

Elisa ha avuto la grande opportunità di raccogliere nuove idee ed energie dal supporto dato da Gianluca e Desiderio Bisol leader indiscussi di spumanti di eccellenza italiana che incoraggiata dalla loro visione per trovare nuove identità ed espressioni in un vitigno il Moscato Giallo che ha ancora molto da rivelare ed esprimere nelle diverse identità. La varietà vengono lavorate a mano permettendo la fermentazione spontanea usando i lieviti delle nostre uve e rispettando la scala temporale della natura.

Maeli deve il suo nome alle antiche terre di origine vulcanica, composte da strati di marne e limo, dove sorgono le bellissime vigne di Moscato Giallo. Siamo nel cuore della regione nei pressi delle “Terre Bianche del Monte Pirio” dove le Dolomiti e la laguna di Venezia fanno da cornici ad un paesaggio incantevole ricco di biodiversità e flora come uliveti fichi d’india rovi di rose ginestre e piante di more selvatiche.

Le viti di uve a bacca rossa come Merlot, Cabernet, Carmenere, Marzemina Corbina e altre autoctone locali si trovano invece nella zona più meridionale sul Monte Gemola, dove i suoli sono ricchi di ferro minerali e fossili. L’idea di Elisa si fonde con i principi di viticoltura sostenibile a basso impatto ambientale che mirano a far esprime alle uve tutta la tipicità territoriale di questa area vulcanica.

 

I vini Maeli nascono dall’idea di valorizzare e rispettare un territorio. Il Moscato Giallo è chiaramente l’indiscusso protagonista, in grado di dare alla luce vini bianchi rifermentati in bottiglia secchi, spumanti dolci, passiti e anche grappe. Dolci senza essere stucchevoli o secchi senza essere eccessivamente freschi tutti caratterizzati da una straordinaria impronta salata-minerale!

IL CASALE

La Winery House è ricavata in un antico casale perfettamente recuperato e ubicato di fronte alla Cantina Maeli, proprio nelle terre dove prende vita il famoso Moscato Giallo dei Colli Euganei. La struttura ha mura in trachite pietra tipica di queste zone ed è il luogo ideale dove trascorrere del tempo di qualità immersi nella natura e cullati dalla dolcezza dei panorami locali.

Due le camere matrimoniali disponibili ampie e luminose in perfetto stile country chic dalle cui finestre si può godere della bellezza del vigneto Maeli e la maestosità di un antico vulcano. Lo stesso che in epoche antiche ha generato il prezioso terreno che ora ospita le viti tanto care ad Elisa Dilavanzo che della struttura e della cantina tira abilmente le fila.


Tante le deliziose aree comuni per rendere il soggiorno ancor più piacevole come l’ampio salottino il soggiorno con travi a vista e la stanza del caminetto ove gustare la colazione a buffet abbondante e arricchita dei sapori del territorio.

Un’esperienza unica quella proposta da Maeli Winery House dove è possibile soggiornare ma anche degustare approfittando della felice vicinanza con le aree produttive del rinomato Moscato Giallo. Gli ospiti potranno infatti vivere la piacevole opportunità di conoscere l’iter produttivo dei vini Maeli dalla vigna alla bottiglia. E magari portare con sé qualche speciale ricordo da degustare anche a casa.

Approfitta dei piacevoli comfort della deliziosa struttura di Baone e vivi la bellezza dei panorami locali e cogli al volo l’opportunità di conoscere un’azienda con le idee molto chiare e dai prodotti prestigiosi ideale per chi decide di vivere un’esperienza sensoriale completa e immergersi nella quiete della natura che circonda la cantina e la casa.

 

Colli Euganei Rosso D.O.C.+ Riserva

Il “D+” Riserva Maeli è la ciliegina sulla torta nella produzione della cantina padovana dedita alla promozione e allo studio del Moscato Giallo. Si tratta infatti di un rosso dal taglio bordolese proveniente dalle colline dei colli Euganei che completa l’offerta di Maeli. Nell’ottica di trarre dalla tradizione gli spunti necessari per guardare al futuro la cantina annovera nelle vigne del versante più a sud nel monte Gemola sia vitigni autoctoni quali Corbina Nera, Corbinella, Pattaresca e Malvasia Istriana che internazionali creando un percorso virtuale e virtuoso di innovazione e ricerca.

Il Rosso Riserva “D+” è un blend di Merlot, Cabernet Sauvignon e Carmenere. Ogni vitigno è trattato separatamente con la cura e le accortezze necessarie per esaltare al meglio le proprie caratteristiche. La macerazione avviene infatti in 20 giorni per il Merlot, in 40 per il Cabernet e in 21 per il Carmenere. L’affinamento successivo dura 14 mesi in barrique, per poi passare altri 3 mesi in acciaio. Una scelta importante da parte della cantina è quella di non filtrare nè chiarificare in armonia con la filosofia aziendale dettata dal desiderio di intervenire il meno possibile sia sulle piante che in cantina con un sapiente mix di tecnologie avanzate e rispetto per l’ambiente.

 

Il Maeli “D+” travolge dapprima con profumi che spaziano dalla marmellata di fragola e ciliegie, ai frutti di bosco maturi fino a note di cacao, cardamomo e vaniglia, con un tocco lontano anche di accenni balsamici e vegetali. I sentori più legati all’invecchiamento in legno non sovrastano gli altri ma si integrano e si arricchiscono in un bouquet variegato e persistente. La decisione del tannino è magistralmente bilanciata dalla freschezza in un sorso setoso e delicato. Un connubio di qualità apparentemente discordanti che lo rendono decisamente affascinante. Come dice il nome stesso del vino D+ perchè accontentarsi?!

Colore Rosso rubino profondo con trame granato

Profumo Frutti di bosco maturi, marmellata di ciliegie, prugna secca, viole essiccate, cacao, cardamomo e vaniglia

Vino austero, profondo, complesso. I profumi di frutta matura si mescolano a spezie, sentori di cuoio e tabacco, inchiostro e incenso. L’inizio è misterioso e affascinante, la trama tannica potente ed elegante. Un vino che bevi con rispetto, fino al momento in cui decidi di rivelarti nel bicchiere e di conquistarti.

CARATTERISTICHE

Denominazione Colli Euganei DOC

Vitigni Merlot 60%, Cabernet Sauvignon 30% e Carmenere 10%

Regione Veneto (Italia)

Gradazione 14.5%

Vigneti Colli di Luvigliano, su suoli calcarei e argillosi, tra gli 80-180 metri di altitudine con esposizione est e sud-est

Affinamento 14 mesi in barrique e 3 mesi in serbatoi di acciaio

Ideale per i vini rossi di buona struttura e intensità, che necessitano di ossigenazione per aprirsi completamente e sviluppare al meglio il proprio corredo aromatico intenso e complesso

Vino perfetto da bere subito, ma può evolvere bene se tenuto a riposare in cantina

Puoi lasciarlo tranquillamente riposare in cantina 4-5 anni

 

DILORO Fior D’Arancio Colli Euganei DOCG Passito

Il”Diloro” di Maeli è un Passito Fior d’Arancio a base di uve Moscato Giallo dal profilo aromatico coinvolgente ed espressivo. Dalla veste dorata e brillante sprigiona al naso profumi accesi di zagara, fiori gialli, ginestra, albicocche e pesche candite, arance disidratate, mandorle dolci e fichi secchi albicocca secca, nocciola e mandorla. Aromi di macchia mediterranea e mareche si trasforma immediatamente in un sapore di sale che evoca il fiore e il frutto del cappero aprono le porte a una assaggio morbido, avvolgente e caldo, di ricca dolcezza bilanciata da sferzante sapidità e freschezza.Vino artigianale, fatto come una volta

DESCRIZIONE

Il”Diloro” di Maeli è un Passito Fior d’Arancio a base di uve Moscato Giallo dal profilo aromatico coinvolgente ed espressivo. Dalla veste dorata e brillante, sprigiona al naso profumi accesi di zagara, fiori gialli, ginestra, albicocca secca, nocciola e mandorla. Aromi di macchia mediterranea e mare, aprono le porte a una assaggio morbido, avvolgente e caldo, di ricca dolcezza bilanciata da sferzante sapidità e freschezza. Vino artigianale, fatto come una volta

Questo passito guarda con rispetto alle operazioni tradizionali che avvenivano in passato. La vendemmia delle uve rigorosamente selezionate di Moscato Giallo, solitamente all’inizio di settembre nelle vigne sulle colline a 250m sul livello del mare, è fatta a mano. Quindi i grappoli riposano in sale di appassimento dedicate per tre mesi e mezzo e la fermentazione avviene in modo spontaneo senza controllo della temperatura. Il processo dura per tutto l’inverno per concludersi a tarda primavera. Pazienza, osservazione costante dell’evoluzione e attenzione ai dettagli fanno sì che questo vino venga rilasciato in commercio con potenzialità in atto e altre ancora da rivelare nel tempo e che ti sorprenderà in bocca con un gusto piacevole ed appagante…..da ripetete nel bere!

Colore Giallo dorato luminoso con trame aranciate

Profumo Zagara, fiori gialli, ginestra, albicocca secca, mandorla tostata e nocciola

Gusto Caldo, morbido e piacevolmente dolce, perfettamente bilanciato da spalla acida e allungo sapido

CARATTERISTICHE

Denominazione Fior d’Arancio Colli Euganei DOCG

Vitigni Moscato Giallo 100%

Regione Veneto (Italia)

Gradazione 12.0%

Vigneti Nei Colli Euganei, di 7-15 anni di età, su suoli argillosi e calcarei a 250 metri di altitudine con esposizione a est, sud-est

Vinificazione Uve appassite per 3 mesi e fermentazione alcolica e malolattica in serbatoi di acciaio senza controllo della temperatura. Non chiarificato e filtrato leggermente

Affinamento 24 mesi sulle fecce fini in acciaio

 

Rosso Infinito Colli Euganei DOC

“Infinito”è la versione in rosso dei Colli Euganei, affinata in acciaio e cemento e ottenuta da un blend di Merlot, Cabernet e piccola percentuale di Carmenere. Il naso richiama la piccola frutta rossa, le spezie mediterranee e le erbe balsamiche. Il sorso rivela una struttura fresca, ricca e profonda, avvolta da un tannino vivace e setoso, diretto, succoso, mediterraneo, ma freschissimo, con note curiose di polvere da sparo e mirto. Sono vini dalla bocca piacevole e minerale, con tannino tagliente e calore controllato.

Il simbolo dell’infinito rappresenta la quantità “infinita” di sorprese che questo vino offre nel corso degli anni. L’etichetta del vino è modellata sulla forma di un vulcano, che ricorda le sue origini vulcaniche. In effetti, è il terreno vulcanico che differenzia questo vino dagli altri moscati.

CARATTERISTICHE

Denominazione Colli Euganei DOC

Vitigni: Merlot 67%, Cabernet Sauvignon 32%, Carmenere 1%

Regione Veneto – Italia

Gradazione 14.0%

Vigneti Da viti di 16 anni su marne calcaree ad un’altitudine di 80-180 metri slm

Vinificazione: Fermentazione in acciaio con macerazione sulle bucce per 25 giorni. Fermentazione malolattica completa

Affinamento:10 mesi in acciaio e 5 mesi in vasche di cemento

Terreno: marna e argilla carica di trachite

Orientamento: est / sud-est – ovest

Densità: 4.001 viti / ettaro

Formazione: cordone speronato e guyot

Data (e) raccolta: ultimi dieci giorni di settembre. Raccolto a mano con cassette.

Vinificazione diraspatura parziale del Merlot (50% dell’intera massa, diraspata al 50%) e diraspatura totale di Cabernet Sauvignon e Carmenere. Fermentazione a 28 ° C con lieviti autoctoni in macerazione sulle bucce di ogni varietà separatamente, per 40 giorni.

Fermentazione malolattica in macerazione. Invecchiamento di 10 mesi in acciaio e 6 mesi in calcestruzzo. Filtrazione delicata non chiara.

Invecchiamento: 10 mesi in acciaio e 5 mesi in vasche di cemento

Informazioni tecniche: Composizione varietale: 60% Merlot, 25% Cabernet Sauvignon, 15% Carmenere

Note di degustazione

Vino dal colore vividamente intenso, profondo e impenetrabile. Il suo aroma è profondamente ciliegia, frutta matura e spezie balsamiche. Al palato è ricco e potentemente caldo con un’acidità e una mineralità perfettamente bilanciate che trasmettono le sfumature vulcaniche del terreno. Tannini dolci e setosi con retrogusto intenso e persistente.

Colore Rosso rubino intenso e concentrato

Profumo Note di piccola frutta rossa (ciliegia, lamponi), spezie piccanti, contorni minerali e chiusura balsamica

Gusto Fresco, minerale, intenso e avvolgente, dotato di un bella trama tannica e di una lunga chiusura

 

Fior D’Arancio Colli Euganei DOCG Spumante 

Fiore all’occhiello della produzione Maeli, la sua dolcezza è bilanciata da una scia minerale e salina che la rende versatile. Non solo un vino da dessert, ma anche un piacevole aperitivo, combinato con antipasti originali o piatti asiatici. La raffinatezza delle fecce nobili prima e in bottiglia successivamente, dona finezza al perlage e lo distingue per la sua grande eleganza nel panorama internazionale dei dolci spumanti.Vino complesso, incentrato su sentori di fiori gialli, erbe aromatiche e sentori balsamici che si sviluppano con il lungo affinamento in bottiglia. Alla vista, il bel colore dorato è percorso da striature verdoline e reso più brillante da bollicine eleganti, fini e persistenti. Al naso, l’aroma intenso si sprigiona attraverso note floreali di magnolia, gelsomino, rosa bianca e acacia, e quelle fruttate di limone, mandarino e pesca bianca. In bocca è sapido, cremoso, dalla bollicina fine, con note di pepe bianco, incenso e camemoro, ribes bianco e vaniglia, arancio e mandarino, minerale e molto sapido, con percezioni che possono essere ricondotte al territorio da cui proviene, perfetto sia sulla terra che sui piatti del mare.
Di buona struttura, il finale si prolunga su una scia di sentori balsamici che lo rende complesso e ricco in persistenza. Perfetto come vino da aperitivo in abbinamento ad appetizers o a fine pasto con dessert, crostate di frutta e piccola pasticceria.

Fior d’Arancio, o “fiore d’arancio”, ha ricevuto il suo nome dal fiore profumato di agrumi di un’arancia. L’etichetta del vino è modellata sulla forma di un vulcano, che ricorda le sue origini vulcaniche. In realtà, è il suolo vulcanico che differenzia Fior d’Arco dagli altri moscati.

CARATTERISTICHE

Denominazione: Colli Euganei DOCG

Dimensione: 8 ettari (18,9 acri)

Terreno: argilla caricata con trachite e gesso bianco

Altitudine: 250 metri (820 piedi) sul livello del mare

Orientamento: est / sud-est

Densità: 4.000 viti / ettaro (1.619 viti / acro)

Gradazione:12.0%

Data (e) raccolta: ultima settimana di agosto fino all’inizio di settembre; raccolto a mano

Vinificazione e Fermentazione: diraspatura e pressatura soffice, decantazione statica, affinamento in mosto freddo in vasche d’acciaio per 24 mesi, spumantizzazione effettuata direttamente sul mosto per preservare gli aromi varietali senza aggiunta di zuccheri, filtraggio e imbottigliamento (metodo Charmont / Martinoti)

Affinamento: 24 mesi in acciaio inossidabile, 3 mesi in bottiglia

Note di degustazione

Alla lettura, il colore dorato pieno presenta sfumature di verde, rese ancora più brillanti dal perlage elegante, fine e persistente. L’aroma intenso rilascia note floreali di magnolia, gelsomino, rose bianche e acacia, nonché note fruttate di limoni, mandarini e pesche bianche che stuzzicano il naso. Al palato è allo stesso tempo cremoso, morbido, ben equilibrato con una piacevole freschezza e pienezza di sapore. Ben strutturato con un finale duraturo come ondata dopo ondata di note bianche balsamiche contribuiscono a renderlo complesso, ricco e persistente. Un vino perfetto per l’aperitivo in abbinamento ad antipasti o dopo il pasto con dessert, crostate di frutta e dolci leggeri.

 

DILA’ Moscato Giallo Spumante Natura Brut 

Un’esperienza unica, proprio come questo vino, l’esclusivo metodo di natura brut 100% classica al 100% brut da terreni di origine vulcanica. L’aroma della vite al naso diventa sofisticato ed elegante. Al naso evoca fiori selvatici, frutta tropicale e spezie gialle mentre in bocca si espande al palato con la freschezza delle erbe aromatiche, chiudendosi con una lunga scia minerale e piacevolmente salato.

“Dila” significa superare le sfide. Questo vino è il primo Moscato Giallo al 100% realizzato con il metodo classico, stile Brut da terreni vulcanici.

CARATTERISTICHE

Denominazione: Colline Luvigliano, Padova, Veneto

Dimensione: 3,5 ettari

Età della vite: 13 anni

Terreno: marna e argilla carica di trachite

Altitudine: 250 metri sul livello del mare

Orientamento: nord / sud

Densità: 5.000 viti / ettaro

Data (e) raccolta: seconda metà di agosto, prima settimana di settembre, raccolta a mano in cassapanche

Fermentazione: pressatura soffice mediante pressa pneumatica chiusa. Decantazione statica e bassa temperatura devono stabilizzarsi.

Vinificazione termocontrollata con lieviti selettivi.

Seconda fermentazione: effettuata in bottiglia. Filtraggio manuale delle bottiglie sui lieviti.

Informazioni tecniche Composizione varietale: Moscato giallo 100% (Moscato Giallo)

Alcol: 12,0%

Note di degustazione

Il colore di questo vino è un’oscillazione di sfumature di giallo dorato con riflessi arancione chiaro e ambra. L’iridescenza lattea è il risultato dei lieviti sospesi nel vino in bottiglia. L’aroma intenso rilascia sfumature di fiori e frutta gialla come mele e pesche dorate e frutta esotica che insieme alla frutta secca, mandorle croccanti e noci, note solforose e glassate danno al vino un bouquet più pieno e più interessante. Al palato è caldo con morbidezza bilanciata da una piacevole sensazione di tannino spigolato dalla macerazione del vino sulle bucce. Quando viene sorseggiato, fa eco agli aromi percepiti sul muso con gusto lungo e persistenza olfattiva. Il finale è caratterizzato da una scia minerale interessante, potente ma sapida, che invita a sedersi.

 

Infinito Fior D’Arancio Colli Euganei DOCG

Il Bianco “Infinito” di Maeli è un Moscato Giallo vinificato secco. È un vino elegante, fresco e sapido scommessa di Elisa Dilavanzo che innamorata del Moscato Giallo, ha deciso di puntare decisamente su questo vitigno facendone la bandiera della sua cantina e declinandolo in diverse versioni, dal Metodo Classico fino al Passito. Il Moscato Giallo appartiene alla vasta ed eterogenea famiglia delle uve Moscato. È figlio del Moscato bianco ed è un vitigno diverso rispetto al Moscato Fiori d’Arancio che nasce da un incrocio tra Moscato Bianco e Chasselas. I suoli di antica origine vulcanica ricchi di componenti argillose e di scaglie di calcare bianco si sono rivelati perfetti per le esigenza di quest’uva che nel clima fresco dei Colli Euganei ha trovato un luogo in cui esprimersi su alti livelli qualitativi. Le vigne sono coltivate tra boschi, arbusti, rovi e ulivi, che rendono la flora e la fauna ricche di biodiversità.

Il Bianco “Infinito” di Maeli viene prodotto con una pressatura soffice delle uve e una macerazione di pochi giorni in vasche d’acciaio. Dopo una breve maturazione in acciaio, il vino completa l’affinamento con 6 mesi in bottiglia. Il colore è giallo paglierino piuttosto intenso. Al naso si apre su delicati profumi di fiori di zagara e ginestra, aromi di frutta gialla matura, cenni tropicali e sentori agrumati. Il sorso è leggermente aromatico, con un ingresso al palato morbido e maturo, che si distende armonioso verso un finale di buona persistenza gustativa, caratterizzato da vivace freschezza e da una nitida vena sapida.

Il simbolo dell’infinito rappresenta la quantità “infinita” di sorprese che questo vino offre nel corso degli anni. L’etichetta del vino è modellata sulla forma di un vulcano, che ricorda le sue origini vulcaniche. In effetti, è il terreno vulcanico che differenzia questo vino dagli altri moscati.

CARATTERISTICHE

Denominazione: Colli Euganei DOCG

Dimensione: 2 ettari (4,94 acri)

Suolo: vulcanico e gessoso

Altitudine: 180 metri (590 piedi) sul livello del mare

Densità: 4.000 viti / ettaro (1.619 viti / acro)

Data (e) di raccolta: Raccolta manuale durante la seconda settimana di settembre

Vinificazione: macerazione a freddo sulle bucce, a seconda dell’origine delle uve, da alcune ore a 3 giorni. Pressatura semplice e sedimentazione statica.

Fermentazione con lieviti autoctoni

Invecchiamento: in vasche d’acciaio, per 10 mesi

Informazioni tecniche Composizione varietale: 100% Moscato Giallo (Moscato giallo)

Alcol: 12,5%

Note di degustazione

Giallo paglierino, si distingue per personalità ed eleganza aromatiche. Il bouquet presenta note floreali di magnolia, fiori d’arancio, naso fruttato di pesche, frutta gialla, agrumi ed erbe aromatiche. Morbidezza e ricchezza al palato grazie ad un’acidità ben equilibrata e una chiusura saporita che rende il finale complesso e piacevole allo stesso tempo. Elegante e molto persistente, versatile nel suo abbinamento. Ideale per pastelle di verdure, zuppe a base di zucca, legumi e funghi, risotti e primi piatti con piselli, asparagi e erbe spontanee in genere, insieme a carni bianche e formaggi freschi.

 

DILI’ Moscato Giallo IGT Veneto Semi-Spumante

Vino imbottigliato con i propri lieviti e rifermentato in bottiglia secondo l’antico metodo ancestrale. Non appena viene versato nel bicchiere, rilascia note solforose che vengono poi sostituite da aromi di agrumi. Un vino di grande personalità aromatica sia al naso che al palato, la presenza di lieviti gli conferisce una consistenza particolare ma facile da bere. Un vino conviviale, da bere con gli amici, su taglieri di salumi e formaggi e ottimo su pizze gourmet.

CARATTERISTICHE

Denominazione: Colline Luvigliano, Padova, Veneto

Dimensione: 3,5 ettari (8,65 acri)

Età della vite: 5-15 anni

Terreno: gesso bianco e argilla carica di trachite

Altitudine: 250 metri (820 piedi) sul livello del mare

Orientamento: sud / est

Densità: 4.000 viti / ettaro (1.600 viti / acro)

Allevamento: Guyot

Data (e) di raccolta: Raccolta manuale i primi 10 giorni di settembre

Vinificazione Diraspatura e pressatura soffice, macerazione sulle bucce per tre giorni, pressatura

Fermentazione su lieviti naturali senza solfiti aggiunti e senza controllo termico, il 20% della massa viene fermentata in botti di rovere usate e il resto in vasche d’acciaio. Le due parti sono unite verso la fine di marzo.

Informazioni tecniche Composizione varietale: Moscato giallo al 100%

Alcol: 12%

Note di degustazione

Il colore di questo vino è un’oscillazione di sfumature di giallo dorato con riflessi arancione chiaro e ambra. L’iridescenza lattea è il risultato dei lieviti sospesi nel vino in bottiglia secondo il metodo ormai consolidato. L’aroma intenso rilascia sfumature di fiori e frutta gialla come mele e pesche dorate e frutta esotica come la papaia, che insieme alla frutta secca, mandorle e noci croccanti, note solforose e glassate danno al vino un bouquet più pieno e più interessante. Al palato è caldo con morbidezza bilanciata da una piacevole sensazione di tannino spigolato dalla macerazione del vino sulle bucce. Sorseggiato fa eco agli aromi percepiti al naso con gusto lungo e persistenza olfattiva. Il finale è caratterizzato da una scia minerale interessante, potente ma sapida, che invita a sedersi.

 

DILANTE ROSÉ Vino IGT  Semi-Spumante

Vino divertente e vivace, con delicati aromi di frutta al naso ma in bocca molto forte, l’acidità diventa acuta e la freschezza è accompagnata da una sensazione particolarmente ferrosa, tipica delle vecchie varietà autoctone da cui deriva.

E’ un rosato semi-frizzante a base di Corbina Nera, Marzemina Bianca, Pattaresca, Vernazzola e Marzemina Bastarda. Il vino viene imbottigliato con i propri lieviti con una fermentazione secondaria in bottiglia. Il suo brillante colore rosa ciliegia si abbina meravigliosamente agli aromi di rosa, melograno e pompelmo.

Caratteristiche

TEMPERATURA DI SERVIZIO: 8/10 ° C

Tipo di vino: rosa

Vitigno: altra uva rossa, rosso sfumato

Stili di vino: secco

Specifiche del vino: biologico

Gradazione alcolica: 11,5

Annata: 2018

Consigliato per carne: mare,carne bianche, vegetariana, grigliato

Descrizione

Color rosa cerasuolo, leggermente opalescente per la presenza dei lieviti con cui il vino viene imbottigliato.
Al naso spiccano profumi di rosa, di arancio, di melograno e di piccoli frutti rossi come ribes e lampone. Accennati sentori speziati di zenzero, noce moscata e pepe rosa. In bocca la freschezza è amplificata da un perlage sottile e fine. La persistenza è molto lunga e restituisce sentori di frutta selvatica e pompelmo rosa nel finale sapido e piacevolmente amaricante. Molto versatile, si può abbinare a salumi, a formaggi freschi, a ostriche e crostacei, insalate di pesce e pesci come trota e salmone. Piacevole anche con crostate con confettura di frutta rossa.

Corona Collection

 

GRAPPA DI MOSCATO GIALLO FIORI D’ARANCIO

Grappa ottenuta mediante distillazione in doppio passaggio in piccoli alambicchi in rame a bagnomaria delle vinacce di Uva Moscato Fiori d’Arancio, particolare varietà di moscato che cresce esclusivamente nei Colli Euganei (PD), estremamente interessante ed unica per il vasto patrimonio aromatico che offre, dove spiccano il fiore di zagara da cui prende il nome, gelsomino, mandorle,  nocciole, erbe aromatiche e di agrumi.

Degustazione

La Grappa Fior d’Arancio presenta grande intensità olfattiva, gradevole fragranza e armonia gustativa. Dal particolare profumo di Moscato, accompagnato dal delicato sentore di buccia d’arancia e petali di rosa, sprigiona il meglio di sé al retrogusto.

La sua elegante persistenza la rende unica ed interessante, se servita fresca adattandosi al periodo estivo.

Il distillato a tutto grado riposa per uno-due anni in serbatoi di acciaio inox prima di essere diluito con acqua di sorgente senza aggiunte di alcun tipo (né zuccheri né aromi).

Da abbinare a formaggi erborinati, dolci strutturati, semifreddi a base di cioccolato.

Temperatura di servizio consigliata 10-12°C

 

Maeli Società Agricola s.s.

Via Dietro Cero 1, Baone, Veneto, Italia
Tel. 333 5783197 – 0429538144 – 3381136769 – +39 3483391074
www.maeliwine.it

 

….le mie riflessioni!

Cari miei amici di avventura…..come tutte le favole raccontate dai tempi dei tempi questa non poteva che finire nel miglior modo possibile!…entusiasmante è dir poco ma questa avventura mi ha lasciato veramente con sapori ed emozioni nuovi e da ripetere assolutamente nel tempo!…Elisa produce dei vini che riflettono assolutamente il suo fascino ed un tocco di mistero femminile e sono certo che in avanti ci saprà dare con il saggio ed indiscutibile contributo di Gianluca Bisol altri splendidi vini che racconteremo nel seguito di questa favola ricca di armonia di gusto e sapori non dimenticando altresì l’esperienza che potrà riservare vivendo l’ospitalità della  Winery House immersa nella tenuta in compagnia della grande simpatia di Cristina poliedrica e carismatica tuttofare di casa MAELI…..una volta nella vita bisogna assolutamente bere questi nettari MAELI in compagnia di amici o serate speciali e godere se avrete l’occasione di un tour organizzato in casa MAELI tra degustazioni e piatti tipici del territorio e vedrete che ne sarete ammaliati come in un racconto di una….FAVOLA!

 


 

Che ne dici di far parte del Club del Vino?

Abbiamo 3 opzioni di partnership, a partire da quella GRATUITA.

Per saperne di più, dai un’occhiata al link che segue:

>> Partnership con il Club del Vino <<

Cin-Cin!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.